Festa dei popoli – 16 giugno 2010

festa 2010La seconda edizione della Festa dei Popoli ha rappresentato per noi una sfida: passare dal semplice INCONTRO ad un profondo ed arricchente RACCONTO tra culture che vivono la stessa città.

La seconda “edizione” si è tenuta il giorno 16 giugno 2010 in Piazza della Concordia

Il tema è stato: DALL’INCONTRO AL RACCONTO

Ci siamo guardati, ci siamo avvicinati gli uni gli altri e ci siamo incontrati. Un incontro tra colori, sapori e lingue di diverse culture, che è proseguito durante tutto l’anno con altri momenti di festa, preghiera e riflessione.

Dall’incontro al racconto: questo è lo slogan scelto e diffuso in tutte le lingue, slogan rivolto a tutti coloro che desiderano raccontarsi e sentire i racconti di altre culture.

In continuità con quanto già fatto l’anno precedente, si è voluto approfondire e intensificare la conoscenza attraverso il racconto di fiabe e feste tradizionali, grazie alla musica, alla danza, alle festività, ai giochi e alle tradizioni religiose.

Mi racconto nella musica:

Ogni cultura ha espresso se stessa attraverso le note della musica e del canto, la storia, il vissuto, le relazioni e le speranze del popolo che le ascolta e le interpreta.

Mi racconto nella danza:

L’espressione del corpo è particolare in ogni cultura. Dalla gestualità, dal portamento e dall’espressività del viso e dell’intero corpo si possono distinguere le diversità legate alle culture. Attraverso la danza, si comunicano gli stati d’animo, i sentimenti e i messaggi che si vogliano far arrivare a coloro che stanno attorno.

Mi racconto nei giochi:

In ogni cultura, fin da piccoli si interagisce con gli altri attraverso i giochi che ci mettono in relazione, che ci aiutano a confrontarci e a fortificarci fisicamente e intellettualmente. Il gioco e lo sport diventano un segno distintivo e caratterizzante di un determinato paese.

Mi racconto nelle tradizioni religiose:

L’individuo diventa una persona nella relazione. Tra le relazioni, il senso di Dio o delle divinità è presente, con tutte le sue sfaccettature diverse in ogni cultura. La diversità è sentita, espressa e comunicata a partire dal rapporto che ogni cultura, ogni persona ha con Dio

Mi racconto attraverso le fiabe e le feste tradizionali

La fiaba è un tipo di racconto originale della tradizione popolare, caratterizzata da avvenimenti e personaggi fantastici che derivano dal tramandarsi di eventi, episodi, contesti geografici e climatici di ogni paese del mondo. Le feste tradizionali rappresentano gli eventi importanti su cui si incentra la storia e la vita quotidiana di un territorio di un popolo.

La festa dei popoli 2010 è diventata allora un invito a: unire le voci, attraverso la musica… ballare insieme in un solo movimento… festeggiare la gioia di stare insieme… giocare in un clima di fraternità… pregare il Dio che unisce… e scoprire le fiabe e le feste tradizionali … che raccontano la storia, la cultura, il territorio di un popolo, paese, nazione, continente…

Festa dei popoli – 16 giugno 2010